All fields are required.

Close Appointment form

Devitalizzazione di un dente: che cos’è e quando e necessaria

Devitalizzazione di un dente: che cos’è e quando e necessaria
Devitalizzazione di un dente: che cos’è e quando e necessaria

Hai mai sentito parlare di devitalizzazione di un dente? Insieme all’otturazione, si tratta di un intervento molto frequente che interessa da vicino sia grandi che piccini.

Non lasciarti spaventare dal nome! Scopriremo nell’approfondimento di oggi quando potrebbe essere necessario effettuare questa operazione odontoiatrica, così che tu possa vivere il momento in completa serenità, recandoti dal dentista senza paura.

 

Che cosa si intende con devitalizzazione di un dente

Spieghiamo innanzitutto cosa si intende con devitalizzazione di un dente. Conosciuta nel gergo comune anche come terapia canalare, si tratta di un trattamento odontoiatrico utile a salvare un dente sano da una possibile estrazione.

Il dente, nel corso della vita di ognuno di noi, ad esempio può essere danneggiato da una carie profonda che ha raggiunto e infettato la polpa dello stesso (pulpite). In questo caso particolare i batteri responsabili della nascita e della formazione della carie potrebbero portarti a sentire un dolore acuto con manifestazione improvvisa, certamente non un piacevole compagno quotidiano.

Ed ecco che il dentista ricorre alla devitalizzazione del dente, rimuovendo la polpa che risulta infiammata e infetta, pulendo completamente il canale all’interno della radice e terminando riempiendo e sigillando la zona interessata.

Non si sente parlare di devitalizzazione di un dente solo in caso di carie profonda. Essa, infatti, può essere necessaria anche quando il dente subisce un trauma, rimanendo danneggiato anche non riportando all’esterno scheggiature o rotture.

In questo caso specifico, l’infiammazione della polpa, sottovalutata e non curata può portare all’insorgenza di un ascesso.

Altre due problematiche molto comuni in campo odontoiatrico in cui si rende necessaria la devitalizzazione di un dente sono:

  • La presenza di un granuloma, ossia una lesione che può nascere da un’infezione in corso;
  • L’ipersensibilità dentale, ossia quando all’assunzione di cibi caldi o freddi, il dente stesso percepisce la temperatura in modo anomalo.

I campanelli di allarme

Un primo sentore che potrebbe spingerti a recarti dal dentista è la percezione di un dolore acuto e insolito, che interferisce nello svolgimento delle tue attività quotidiane.

Ascoltare il proprio corpo è importante proprio per evitare interventi più invasivi, tra cui l’estrazione. Presso i miei studi dentistici di Roma e Frosinone cerchiamo sempre di salvaguardare il dente naturale, consentendo ai pazienti di tornare allo svolgimento di comuni attività giornaliere tra cui sorridere, masticare e parlare, in completa serenità e nel minor tempo possibile.

Altri sintomi diffusi sono un mal di denti ricorrente, un forte mal di testa e fastidio durante la masticazione.

Qualora dovessi avvertire uno dei sintomi, procederemo effettuando una radiografia, analizzando lo stato di salute dei denti e costruendo insieme il percorso migliore per ripristinare le corrette funzionalità, ottenendo così un piano di cura completo.

 

L’importanza di un’igiene orale costante

In termini di prevenzione della devitalizzazione, è importante porre la giusta attenzione a una corretta igiene orale domestica e a sottoporsi a sedute di igiene orale periodiche (solitamente con cadenza semestrale) concordate con gli specialisti dello studio dentistico.

Anche nel caso in cui dovessi sottoporti a una devitalizzazione, ricorda che un dente devitalizzato è come tutti gli altri, non è immune all’insorgenza di future problematiche.

La devitalizzazione eseguita in modo corretto è infatti duratura nel tempo solo se accompagnata da una corretta igiene orale.

 

La risposta alle domande più comuni

 

Nel corso degli anni di esperienza ho raccolto alcune delle domande più comune effettuate dai miei pazienti prima di procedere con la devitalizzazione di un dente.  Propongo le mie risposte così che possiate rivolgervi allo specialista in completa serenità, dicendo addio alla paura del dentista.

  1. La devitalizzazione di un dente è dolorosa? Inutile negarlo, si tratta del quesito più comune! Ci tengo a rassicurarti che il mio obiettivo è tornare a permetterti di sorridere, senza accusare dolore. Scoprire a che cosa si va incontro, prima di viverlo, è un importante passo per non credere ai luoghi comuni in campo odontoiatrico. Ho scelto di ricorrere a tecnologie moderne e all’avanguardia, a disposizione di un team di esperti, per rendere la devitalizzazione di un dente una procedura non dolorosa eseguita in anestesia locale.
  2. Mi dovrò recare spesso presso lo studio dentistico per completare il lavoro? Anche in questo caso la tecnologia fa da padrona! Potremo ripristinare il corretto stato di salute, nella stragrande maggioranza dei casi, in una sola seduta. Possono essere richieste due visite in caso di complessità del dente da trattare, ma in percentuale ridotta.
  3. Come mi devo comportare dopo la devitalizzazione? Dopo aver effettuato il trattamento sarà mia premura fornirti tutte le indicazioni necessarie. A livello di vita quotidiana, gli accorgimenti che illustriamo ai nostri pazienti riguardano in particolar modo la limitazione di assunzione di alimenti troppo duri, almeno per qualche ora, così come di cibi o bevande eccessivamente caldi o freddi.
  4. Sono una donna incinta, posso comunque devitalizzare un dente? Durante il periodo di gravidanza non sono presenti particolari controindicazioni per procedere con la devitalizzazione del dente. Disponiamo di strumenti elettronici che ci consentono di procedere con la realizzazione di un piano terapeutico, senza eseguire radiografie. In termini di anestesia, essendo effettuata a livello locale, il quantitativo di farmaco che entra in circolo è irrisorio e non dannoso. Chiederemo alla paziente di tornare a farci visita presso il nostro studio per eseguire radiografie, in piacevole compagnia del bimbo.

 

Desideri maggiori informazioni sulla devitalizzazione di un dente? Contatta il nostro studio dentistico, per prenotare un appuntamento. Il nostro personale sarà felice di fornirti tutte le informazioni necessarie.

  • Share This

About the author

Mi chiamo Federico Emiliani, sono un dentista. Mi sono laureato a Roma nel 2009 in Odontoiatria e Protesi Dentaria, e da allora svolgo la mia professione nel mio studio. Nel 2013 ho poi fondato una seconda attività, lo studio odontoiatrico associato e-Smile a Frosinone, progetto di cui vado molto fiero, insieme al mio amico e collega Dott. Domenico Crescenzi. Ho collaborato in passato in diversi studi di Roma e d’Italia, fino a dedicarmi poi esclusivamente alle mie attività. Alla fine del 2017 ho deciso di ingrandire il mio studio di Roma, prendere un locale più grande, chiamare i migliori professionisti del settore per formare insieme un nuovo grande team d’eccellenza. Ad oggi posso dire di aver investito molto per i miei pazienti. Nei miei studi ogni anno le metodiche si aggiornano, diventando sempre più efficaci e veloci, e meno invasive.

Related Posts

Prenota una visita