All fields are required.

Close Appointment form

Alimenti e macchie sui denti: un rapporto fondamentale

Alimenti e macchie sui denti: un rapporto fondamentale
Alimenti e macchie sui denti: un rapporto fondamentale

Le macchie sui denti e i denti ingialliti possono comportare una perdita di stima sia del proprio sorriso che di se stessi.

In molti non sanno che l’assunzione frequente di alcuni alimenti e bevande, accompagnata da altre cattive abitudini quotidiane, tra cui fumo e scarsa igiene orale, sono responsabili di pigmentazioni sulla superficie dei denti, ossia le cosiddette “macchie” esterne.

Uno degli errori più frequenti è quello di cercare soluzioni più o meno aggressive per ottenere un sorriso più bianco. Sicuramente avrai sentito parlare di dentifrici che promettono sbiancamenti miracolosi in meno di una settimana, oppure di alcuni  “rimedi casalinghi” come spazzolare energicamente la superficie dei denti con bicarbonato di sodio o limone.

Questi metodi oltre a non avere comprovata efficacia, possono produrre danni anche seri a denti e gengive e in definitiva peggiorare ulteriormente il colore.

Proprio per questi motivi ho deciso di dedicare l’approfondimento di oggi sul rapporto tra alimentazione e insorgenza delle macchie sui denti.

Cosa sapere sul colore dei denti

Importante sapere, prima di addentrarci nei dettagli dell’approfondimento tra alimentazione e macchie sui denti, da che cosa dipende il colore.

Il colore dei denti è dato dalla dentina, il tessuto che si trova sotto lo smalto, quindi la parte più interna del dente.

Come per il colore dei capelli o della pelle, si tratta di una caratteristica genetica, propria di ciascun individuo.

Nel corso degli anni i denti possono modificare il loro colore, perché lo smalto, la parte esterna, è poroso e lascia passare le sostanze, che possono quindi fissarsi sulla dentina, cambiando il colore. E così, tutto può incidere: medicinali, fumo, e sì, anche il cibo.

Le principali cause di formazione delle macchie sui denti

Innanzitutto, individuiamo insieme le principali cause di insorgenza delle macchie sui denti. Tra le più frequenti:

  • Utilizzo di alcuni farmaci;
  • Cattiva igiene orale, con conseguente accumulo di placca e tartaro;
  • Avanzare dell’età;
  • Consumo di alcuni alimenti e bevande non controllato.

Se hai a cuore la salute del tuo sorriso, anche dal punto di vista estetico, dovresti conoscere una lista di alimenti e bevande da consumare con moderazione. Ti anticipo che non dovrai eliminare definitivamente nessuno di essi, solo porre la giusta attenzione alla quantità! So bene anche io quanto sia difficile alle volte rinunciare a cibi e bevande preferite: è l’eccesso che porta al problema. Non devi essere estremista nelle scelte.

Spesso basta evitare l’uso eccessivo di un ingrediente, lavare i denti dopo aver mangiato e rispettare i controlli dal dentista per non temere quelli che, in ogni caso, restano alimenti che macchiano i denti. Ora sono pronto a presentarti una breve lista da tenere a mente.

Cibi e bevande che possono macchiare i denti

  • Caffè. Impossibile non iniziare un elenco degli alimenti e delle bevande che macchiano i denti dal caffè. La preziosa bevanda liquida tanto amata da noi italiani, soprattutto la mattina, quanto pericolosa per il bianco dello smalto.
  • Succhi di frutta. Specialmente quelli di colore scuro, a base di mirtilli o altri frutti di bosco, possono lasciare macchie sui denti.
  • Salsa di Soia. Per chi è amante del sushi e della cucina orientale, è bene fare attenzione al consumo eccessivo di salsa di soia. La colorazione scura della soia può indugiare sui denti molto tempo dopo che il pasto è finito. Inoltre può causare carie.
  • Alimenti con PH acido. Tra i più comuni aceto, sottaceti e salsa di pomodoro. Ci sono molti cibi che macchiano i denti a causa non di una colorazione intensa che, nel corso del tempo, entra nello smalto poroso e intacca il bianco della dentina, ma a causa di un contributo acido elevato che porta i denti a rovinarsi e macchiarsi. In alcuni casi addirittura si consumano.
  • Bevande gassate ed energetiche. Sicuramente lo sai anche tu. Le bevande zuccherate possono provocare un aumento delle carie e quelle con una forte acidità possono rovinare e quindi macchiare lo smalto. Meglio lavarsi i denti dopo aver bevuto queste soluzioni.

Come evitare i denti macchiati

Non c’è una soluzione definitiva per prevenire la formazione delle macchie sui denti. Sicuramente, tra i consigli che spero siano utili, vi sono:

  • L’assunzione moderata di bevande e alimenti sopracitati;
  • Diminuzione del fumo di sigarette;
  • Mantenimento di una buona igiene orale, lavando correttamente i denti dopo i pasti e usando filo interdentale insieme a idropulsore.

Veder sorridere i nostri pazienti è indubbiamente fonte di gioia e soddisfazione. Se hai ancora dubbi sul rapporto tra alimentazione e macchie sui denti e desideri ottenere maggiori informazioni, i team dello studio dentistico di Roma e dello studio dentistico di Frosinone sono a tua disposizione, insieme a me, per fornirti tutti i dettagli utili.

La scelta della protesi giusta richiede l’aiuto dell’odontoiatra che sarà in grado di consigliare il trattamento più idoneo sulla base di specifiche valutazioni diagnostiche del singolo caso.
PRENOTA UNA VISITA
  • Condividi il post

Sull' Autore

Mi chiamo Federico Emiliani, sono un dentista. Mi sono laureato a Roma nel 2009 in Odontoiatria e Protesi Dentaria, e da allora svolgo la mia professione nel mio studio. Nel 2013 ho poi fondato una seconda attività, lo studio odontoiatrico associato e-Smile a Frosinone, progetto di cui vado molto fiero, insieme al mio amico e collega Dott. Domenico Crescenzi. Ho collaborato in passato in diversi studi di Roma e d’Italia, fino a dedicarmi poi esclusivamente alle mie attività. Alla fine del 2017 ho deciso di ingrandire il mio studio di Roma, prendere un locale più grande, chiamare i migliori professionisti del settore per formare insieme un nuovo grande team d’eccellenza. Ad oggi posso dire di aver investito molto per i miei pazienti. Nei miei studi ogni anno le metodiche si aggiornano, diventando sempre più efficaci e veloci, e meno invasive.

Prenota una visita