All fields are required.

Close Appointment form

Il protocollo per la prevenzione delle carie: le informazioni da seguire

Il protocollo per la prevenzione delle carie: le informazioni da seguire
Il protocollo per la prevenzione delle carie: le informazioni da seguire

La carie è una delle malattie croniche più diffuse al mondo. All’età di quattro anni, un bambino su quattro ha già almeno una carie.

A determinare la malattia è un disequilibrio dell’ecosistema della bocca in cui i batteri responsabili della carie, proliferano attaccando i denti. Sono tanti i fattori che possono determinare una predisposizione per il bambino a contrarre una carie, ma è possibile individuarli e intervenire, insieme a lui, per mantenere un benessere della bocca e dei denti, che è la miglior condizione perché la carie non si presenti.

Come individuare l’indice di rischio

Il primo passo di questo percorso di prevenzione è conoscere le abitudini alimentari, lo stile di vita, la pulizia orale. Un’indagine diagnostica per niente invasiva, ma importantissima per valutare l’indice di rischio.

Si comincia con l’analisi della saliva: ne si analizza il flusso, che costituisce un mezzo di difesa dall’attacco dei batteri, il potere tampone, ovvero il ph e la capacità di riequilibrare l’ambiente acido della bocca, e la concentrazione di batteri presenti.

Insieme all’analisi della saliva, di fondamentale importanza è l’alimentazione, come sostengono anche le linee guida del Ministero della Salute e dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che pongono grande attenzione ad un’educazione alimentare e alla salute troppo spesso trascurate nei percorsi scolastici.

La prevenzione alle carie

Dopo aver raccolto tutti i dati e ottenuta la valutazione complessiva del rischio di carie, si passa alla fase operativa, che prevede prima di tutti la pulizia dei denti. Lo spazzolamento quotidiano è un momento che non può essere trascurato.

Si procede poi con le applicazioni di fluoro, che riduce le carie del 25% ed è totalmente non invasiva e indolore, a fronte di un beneficio notevole.

Infine, per i denti più suscettibili alle carie, i molari, si interviene infine con la sigillatura dei solchi: un altro intervento indolore e dai vantaggi unici. Le sigillature creano, infatti, una barriera protettiva che impedisce ai batteri come ai residui di cibo di accumularsi nei solchi.

Se siete quindi interessati ad una visita specialistica, o semplicemente per maggiori informazioni, non esitate a contattarci cliccando qui!

  • Share This

About the author

Mi chiamo Federico Emiliani, sono un dentista. Mi sono laureato a Roma nel 2009 in Odontoiatria e Protesi Dentaria, e da allora svolgo la mia professione nel mio studio. Nel 2013 ho poi fondato una seconda attività, lo studio odontoiatrico associato e-Smile a Frosinone, progetto di cui vado molto fiero, insieme al mio amico e collega Dott. Domenico Crescenzi. Ho collaborato in passato in diversi studi di Roma e d’Italia, fino a dedicarmi poi esclusivamente alle mie attività. Alla fine del 2017 ho deciso di ingrandire il mio studio di Roma, prendere un locale più grande, chiamare i migliori professionisti del settore per formare insieme un nuovo grande team d’eccellenza. Ad oggi posso dire di aver investito molto per i miei pazienti. Nei miei studi ogni anno le metodiche si aggiornano, diventando sempre più efficaci e veloci, e meno invasive.

Related Posts

Prenota una visita