All fields are required.

Close Appointment form

Protesi fissa e mobile

PROTESI FISSA

La carie trascurata è fonte di danni irreversibili per lo smalto dei denti. Spesso, la distruzione del dente è tale da non poter ricorrere ad una semplice ricostruzione. La soluzione? corone protesiche o capsule dentali. Queste permettono di ripristinare la masticazione. Inoltre, le capsule sono utili anche per sostituire denti mancanti, per ripristinare l’estetica dei settori frontali in seguito a traumi o per ovviare a difetti di formazione dei denti stessi.

protesi fissa

Caso clinico: nelle foto un caso di sostituzione di vecchi restauri incongrui su due incisivi centrali superiori. La vecchia capsula in metallo-ceramica e il vecchio restauro in composito sono stati sostituiti da due capsule in zirconio-ceramica.

Le corone protesiche sono realizzate in laboratorio al microscopio, sulla base di impronte di precisione prese in studio, con diversi materiali che l’odontoiatra seleziona a seconda del caso clinico. I materiali più utilizzati sono la zirconio-ceramica e il disilicato di litio. A volte, possono essere utilizzate leghe metalliche e ceramica, altre leghe auree, sempre con rivestimento in ceramica. Le capsule vengono cementate sulla porzione residua di dente o possono essere utilizzate al di sopra degli impianti in titanio per sostituire denti persi.

PROTESI MOBILE

PROTESI MOBILELa protesi mobile è un valido ausilio per inserire denti mancanti in un paziente che, per diversi motivi, debba eseguire numerose estrazioni o che abbia già perso molti denti, soffrendo di una masticazione sbilanciata.

Tuttavia, l’utilizzo della protesi fissa su impianti è fonte di maggiore comfort nei pazienti edentuli. Così, il Dott. Emiliani consiglia, quando possibile, di puntare sempre a piani di cura il cui obiettivo sia l’inserimento di denti fissi in bocca.

Purtroppo, però, alcuni pazienti non possono accedere alla riabilitazione fissa implantare:

-i forti fumatori, fino a quando il consumo di sigarette non sia sceso almeno al di sotto delle 10 sigarette/giorno. (Si può ricorrere alle protesi mobili in attesa di migliorare il proprio stile di vita);

-le persone sottoposte a chemio o radioterapia;

-le pazienti che utilizzano farmaci bifosfonati per l’osteoporosi.

Può anche succedere di non potere inserire impianti per una bassa disponibilità di osso: in questo caso la protesi mobile resta l’unica alternativa.

Non è raro, poi, che la scelta tra denti fissi e removibili, anche in pazienti “non problematici”, dipenda dalla spesa economica: il consiglio è di confrontarsi sempre con il dentista che saprà accompagnare ogni paziente nella scelta giusta.

Federico Emiliani - miodottore.it

Federico Emiliani - miodottore.it