All fields are required.

Close Appointment form

Come riconoscere e curare la nevralgia dei denti

Come riconoscere e curare la nevralgia dei denti
Come riconoscere e curare la nevralgia dei denti

Con la definizione nevralgia dei denti si intende un dolore generico che interessa la bocca e può coinvolgere anche un’area piuttosto vasta della stessa, compromettendo le funzioni di mandibola e mascella.

Ti è mai successo di trascorrere una notte insonne oppure di non riuscire a lavorare con la giusta concentrazione proprio a causa di un mal di denti, che sembrava non lasciarti scampo?

Nel corso dell’approfondimento di oggi ti presenterò quali sono i principali sintomi, cause, rimedi e prevenzione della nevralgia dei denti, sperando siano di supporto per aiutarti a superare il fastidio fisico.

I sintomi della nevralgia dei denti

Il mal di denti tende a manifestarsi con attacchi di dolore acuti e poco sopportabili.

La stragrande maggioranza dei pazienti che si sono rivolti allo staff dello studio dentistico di Roma oppure allo studio dentistico di Frosinone ha accusato inizialmente delle fitte ad un primo dente, le quali poi si sono espanse – a causa di una mancanza di trattamento specifico – in tutti i tessuti vicini, coinvolgendo in alcuni casi anche l’osso di sostegno.

Oltre alla sensazione di dolore, la cui durata ed espansione può senza dubbio essere variabile, tra i sintomi più comuni della nevralgia dei denti è possibile riconoscere:

  1. Sensazione di bruciore nella zona della guancia;
  2. Masticazione scorretta;
  3. Gonfiore del viso e/o delle gengive;
  4. Mal di testa;
  5. Ipersensibilità durante l’ingerimento di alimenti caldi/freddi;

Qualora dovessi avvertire uno dei sintomi sopra presentati, il mio consiglio è di rivolgerti al dentista in breve tempo, per giungere alla diagnosi.

La comprensione delle cause del dolore può solo che aiutarti a dire addio al fastidio in minor tempo. Anche perché spesso il malessere può divenire più intenso nello svolgimento delle attività comuni, come masticare, lavare i denti, passare il fino interdentale oppure semplicemente sorridere.

Nel frattempo, quello che posso consigliarti, è di continuare a prenderti cura dei tuoi denti grazie a un’alimentazione corretta e un’adeguata igiene orale.

Le cause principali del mal di denti

Come potrai immaginare, non esiste un’unica causa per cui puoi trovarti a combattere con il mal di denti.

Da un semplice fastidio, il dolore può diventare con il tempo invalidante.

Ho provato a riassumere, in questo breve elenco le cause principali che possono portare all’insorgenza della nevralgia dentale:

  1. Una carie profonda che ha scoperto la polpa dentale e danneggiato il nervo;
  2. Un dente devitalizzato, rotto oppure compromesso;
  3. La parodontite;
  4. Un ascesso dentale;
  5. L’alveolite;
  6. Una ciste;
  7. Il bruxismo, fonte di nevralgia dentale notturna;
  8. Un rigonfiamento dei vasi sanguigni, i quali, essendo irritati, comprimono il nervo;
  9. La carenza di minerali;
  10. Uno stress eccessivo;
  11. I denti del giudizio.

Le cure e i rimedi naturali

La nevralgia dentale si può curare attraverso:

  • Farmaci, prescritti dal medico, con i principi attivi analgesici e antinfiammatori come quelli contenuti nella Tachipirina e nell’Oki;
  • Trattamento chirurgico;
  • Seguendo un’alimentazione sana ed equilibrata, riducendo lo stress, svolgendo attività fisica o yoga ed eliminare o ridurre fumo, alcol, caffè, tè nero.

Ci sono anche alcune soluzioni casalinghe che negli anni si sono dimostrate efficaci per trovare sollievo dal malessere fisico:

  • Bere una tisana di camomilla o erba di San Giovanni, dall’effetto lenitivo e rilassante;
  • Seguire un’alimentazione ricca di vitamina B e magnesio con il giusto apporto di frutta e verdura fresca, cereali integrali e frutta secca (come noci, mandorle, semi di girasole);
  • Effettuare impacchi di ghiaccio;
  • Utilizzare oli essenziali, dalle proprietà benefiche scientificamente dimostrate.

La prevenzione nella quotidianità

La prevenzione del mal di denti e della nevralgia dentale è certamente la prima lezione che occorre imparare se si vuole evitarne la comparsa o almeno ridurne l’impatto.

Per prevenire la nevralgia ai denti è fondamentale adottare tutte le regole per una corretta pulizia quotidiana del cavo orale.

Per evitare dunque la formazione e l’accumulo di placca e tartaro, il mio consiglio è quello di utilizzare uno spazzolino elettrico, indicato per i pazienti predisposti al mal di denti grazie alla sua capacità di agire con meno pressione sui denti.

Durante l’igiene orale domestica, inoltre, non dimenticare di:

  • pulire la lingua per eliminare eventuali batteri nascosti;
  • utilizzare lo scovolino o il filo interdentale al fine di prevenire la formazione di placca e tartaro negli spazi tra un dente e l’altro, riducendo così il rischio di incorrere in un brutto mal di denti.

Infine, lo sai. Non dimenticare di sottoporti alla pulizia dentale professionale una volta ogni 6-12 mesi al fine di rimuovere in profondità i residui di placca e tartaro e prevenire i disturbi del cavo orale, compresa la nevralgia ai denti.

 

Non lasciare che il mal di denti non ti lasci scampo! Se hai ancora dubbi sulla nevralgia dei denti e desideri ottenere maggiori informazioni, i team dello studio dentistico di Roma e dello studio dentistico di Frosinone sono a tua disposizione, insieme a me, per fornirti tutte le informazioni utili.

La scelta della protesi giusta richiede l’aiuto dell’odontoiatra che sarà in grado di consigliare il trattamento più idoneo sulla base di specifiche valutazioni diagnostiche del singolo caso.
PRENOTA UNA VISITA
  • Condividi il post

Sull' Autore

Mi chiamo Federico Emiliani, sono un dentista. Mi sono laureato a Roma nel 2009 in Odontoiatria e Protesi Dentaria, e da allora svolgo la mia professione nel mio studio. Nel 2013 ho poi fondato una seconda attività, lo studio odontoiatrico associato e-Smile a Frosinone, progetto di cui vado molto fiero, insieme al mio amico e collega Dott. Domenico Crescenzi. Ho collaborato in passato in diversi studi di Roma e d’Italia, fino a dedicarmi poi esclusivamente alle mie attività. Alla fine del 2017 ho deciso di ingrandire il mio studio di Roma, prendere un locale più grande, chiamare i migliori professionisti del settore per formare insieme un nuovo grande team d’eccellenza. Ad oggi posso dire di aver investito molto per i miei pazienti. Nei miei studi ogni anno le metodiche si aggiornano, diventando sempre più efficaci e veloci, e meno invasive.

Prenota una visita